Food

Migliori ristoranti italiani L’Espresso 2022. La Classifica

migliori ristoranti italiani l'espresso 2022 migliori ristoranti italiani l'espresso 2022

Migliori ristoranti italiani L’Espresso 2022: è stata pubblicata la nuova edizione 2022 della prestigiosa guida, con il meglio della ristorazione italiana.

 

Seguiamo ogni anno qui su Universofood i responsi della guida “I ristoranti e i vini d’Italia” de L’Espresso. Avevamo visto un anno fa la classifica 2021 della guida, mentre ora – in data 9 maggio 2022 – è stata pubblicata la nuova edizione (edizione numero 44) de “I ristoranti e i vini d’Italia”, disponibile anche in edizione cartacea in tutte le librerie fisiche e online. Per i lettori di Universofood segnaliamo i ristoranti che hanno ottenuto i riconoscimenti più importanti: i “Cappelli d’Oro” (i locali che hanno fatto la storia della cucina Made in Italy negli ultimi decenni), i “5 Cappelli”, i “4 Cappelli” e i “Premi Speciali”.

MIGLIORI RISTORANTI ITALIANI L’ESPRESSO 2022

Cappelli d’Oro – Migliori ristoranti italiani L’Espresso 2022

Berton Milano

Caino Montemerano (GR)

Casa Perbellini Verona

Casa Vissani Baschi (TR)

Colline Ciociare Acuto (FR)

Da Vittorio Brusaporto (BG)

Dal Pescatore – Santini Canneto Sull’oglio (MN)

Don Alfonso 1890 Sant’agata Sui Due Golfi (NA)

Enoteca Pinchiorri Firenze

Hotel Rome Cavalieri – La Pergola Roma

La Peca Lonigo (VI)

La Trota Dal ’63 Rivodutri (RI)

Lorenzo Forte Dei Marmi (LU)

Miramonti L’altro Concesio (BS)

 

5 Cappelli – Migliori ristoranti italiani L’Espresso 2022

Casadonna – Reale Castel di Sangro (AQ)

Cracco Milano

D’O Cornaredo (MI)

Duomo Ragusa Ibla (RG)

Hisa Franko Slovenia

Hotel Mandarin Oriental – Seta Milano

Hotel Rosa Alpina – St. Hubertus Badia (BZ)

Kresios Telese Terme (BN)

La Madia Licata (AG)

La Tana Gourmet Asiago (VI)

L’Argine a Vencò Dolegna del Colliio (GO)

Le Calandre Rubano (PD)

Lido 84 Gardone Riviera (BS)

Madonnina del Pescatore Senigallia (AN)

Osteria Francescana Modena

Piazza Duomo Alba (CN)

Uliassi Senigallia (AN)

Villa Feltrinelli Gargnano (BS)

4 cappelli

Agli Amici Udine

All’enoteca Canale (CN)

Andreina Loreto (AN)

Antica Corona Reale – Da Renzo Cervere (CN)

Antica Osteria Cera Campagna Lupia (VE)

Aqua Crua Barbarano Vicentino (VI)

Bracali Massa Marittima (GR)

Bros’ Lecce

Casa Maria Luigia Modena

Contraste Milano

DaGorini San Piero In Bagno (FC)

Dani Maison Ischia (NA)

Del Cambio Torino

Enrico Bartolini – Mudec Milano

Grand Hotel Royal e Golf Petit Royal Courmayeur (AO)

Harry’s Piccolo Restaurant & Bistro Trieste

Hotel Principe – Lux Lucis Forte Dei Marmi (LU)

Hyle San Giovanni In Fiore (CS)

Il Luogo Di Aimo e Nadia Milano

Il Pagliaccio Roma

Laite Sappada (UD)

L’albergo Della Regina Isabella – Indaco Ischia (NA)

Pashà Conversano (BA)

Peter Brunel Arco (TN)

Piazzetta Milù Castellammare Di Stabia (NA)

Quadri Venezia

Quattro Passi Massa Lubrense (NA)

San Domenico Imola (BO)

Taverna Estia Bruciano (NA)

Venissa Venezia

Villa Crespi Orta San Giulio (NO)

Villa Maiella Guardiagrele (CH)

Villa Rospigliosi Atman Lamporecchio (PT)

Wicky’s Wicuisine Seafood Milano

Premi speciali

Pranzo dell’Anno – assegnato da Bertani a La Tana Gourmet di Asiago (VI)

Cantina dell’Anno – assegnato da Lamole di Lamole a Hotel Villa Letitia Enoteca La Torre di Roma

Maitre dell’Anno – assegnato da Castello di Albola a Mariella Organi – Madonnina del Pescatore di Senigallia (AN)

Sommelier dell’Anno – assegnato da Ferrari a Fabrizio Sartorato – Da Vittorio di Brusaporto (BG)

Cuoca dell’Anno – assegnato da Bellavista a Fabrizia Meroi – Laite di Sappada (UD)

Servizio di Sala dell’Anno – assegnato da Iintrecci alla Osteria Francescana di Modena

Giovane dell’Anno – assegnato da Frantoio Sant’Agata di Noveglia a Giuseppe Molaro Contaminazioni Somma Vesuviana

Performance dell’Anno – assegnato da Kettmeir a Hile di San Giovanni in Fiore (CS) e Andreina di Loreto (AN)

Innovazione in Cucina – assegnato da Masottina a 28 Posti a Milano di Milano

Pasta dell’Anno – assegnato da Felicetti a L’Imbuto di Lucca

Riso dell’Anno – assegnato da Riso Buono a Zia di Roma

Pasticceria dell’Anno – assegnato da Domori a Kevin Fejzullai di Harry’s Piccolo di Trieste

Cucina Etnica dell’Anno – assegnato a Gong di Milano

Caffè dell’Anno – assegnato da Lavazza a Tivoli di Cortina

Novità dell’Anno – assegnato a Dalla Gioconda di Gabicce Monte (PU)

Alla Carriera – assegnato da In Cibum a Lionello Cera di Antica Osteria di Campagna Lupia (VE)

Giovane Pizzaiolo dell’Anno – assegnato da Petra-Molino Quaglia a Luca Doro di Doro Gourmet di Macerata Campania

 

Lascia un commento

Your email address will not be published. Required fields are marked *

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.