Beverage

Migliori cantine italiane 2023. La classifica

migliori cantine italiane 2023 classifica migliori cantine italiane 2023 classifica

Migliori cantine italiane 2023: sono state premiate le cantine italiane più interessanti, dal punto di vista della qualità dell’offerta enoturistica, nella nuova edizione della prestigiosa guida “Cantine d’Italia”.

 

La guida “Cantine d’Italia” di Go Wine, pubblicazione di riferimento per gli enoturisti e i wine lovers, nella nuova edizione 2023 seleziona e premia 830 cantine italiane, 1.600 indirizzi per mangiare e per dormire e 4.450 vini che meritano di essere assaggiati. Il riconoscimento più importante attribuito dalla guida è l’ “Impronta”, che viene assegnata alle cantine che raggiungono l’eccellenza per quanto riguarda la qualità dell’accoglienza e della proposta enoturistica. Le “Impronte Go Wine” 2023 sono 251, con 11 cantine che raggiugono per la prima volta questo rilevante riconoscimento e con 16 cantine che si collocano al vertice della classifica delle migliori cantine d’Italia e che vengono premiate con il riconoscimento più alto (le “Tre Impronte Go Wine”). Inoltre sono stati assegnati – in “Cantine d’Italia” 2023 – otto Premi Speciali.

MIGLIORI CANTINE ITALIANE 2023

LE “TRE IMPRONTE GO WINE”

Badia a Coltibuono (Toscana)

Bellavista (Lombardia)

Ca’ del Bosco (Lombardia)

Capezzana (Toscana)

Castello Vicchiomaggio (Toscana)

Ceretto (Piemonte)

Donnafugata (Sicilia)

Feudi di San Gregorio (Campania)

Ferrari (Trentino)

Florio (Sicilia)

Fontanafredda (Piemonte)

Lungarotti (Umbria)

Malvirà (Piemonte)

Masciarelli (Abruzzo)

Planeta (Sicilia)

San Felice (Toscana)

LE NUOVE “IMPRONTE GO WINE” 2023

Cascina Alberta (Piemonte)

L’Astemia Pentita (Piemonte)

Kettmeir (Alto Adige)

La Tordera (Veneto)

Gigante (Friuli-Venezia Giulia)

Pakravan Papi (Toscana)

Tenuta Argentiera (Toscana)

Tenute Silvio Nardi (Toscana)

Sant’Andrea (Lazio)

Emidio Pepe (Abruzzo)

Conti Zecca (Puglia)

I PREMI SPECIALI – MIGLIORI CANTINE ITALIANE 2023

Premio “Alto Confort” per il Relais aziendale dell’anno: Palas Cerequio – Michele Chiarlo (Calamandrana, Piemonte)

Premio “Cantine Golose” per la Tavola aziendale dell’anno: Giardino L’Olivella – L’olivella (Frascati, Lazio)

Premio “Cantine Meravigliose” per l’Enoarchitettura dell’anno: Castello Di Spessa (Capriva del Friuli, Friuli Venezia Giulia)

Premio Enocultura: Museo della Civiltà del Vino Primitivo – Produttori Di Manduria (Manduria, Puglia)

Premio “Autoctono si nasce”: Lambrusco di Sorbara Radice – Paltrinieri (Sorbara, Emilia Romagna)

Premio “Buono…non lo conoscevo!”: Toscana igt Rosso Colorino del Corno – Tenuta Il Corno (San Casciano Val di Pesa, Toscana)

Premio “Vini Storici d’Italia”: Montepulciano d’Abruzzo – Emidio Pepe (Torano Nuovo, Abruzzo)

Premio “Gioacchino La Franca”, riconoscimento della Community dei soci Go Wine per l’esperienza in cantina dell’anno: Tenuta Sant’antonio (Mezzane di Sotto, Veneto).

 

Lascia un commento

Your email address will not be published. Required fields are marked *

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.