Food

Riapertura ristoranti stellati. Nasce il barometro Michelin

riapertura ristoranti stellati barometro michelin riapertura ristoranti stellati barometro michelin

Riapertura ristoranti stellati: la guida Michelin ha creato una sorta di “barometro” aggiornato settimanalmente con tutti i locali che riaprono dopo la fase più grave dell’emergenza Covid.

 

Come ha spiegato di recente Alberto Paolo Schieppati in un’intervista qui su Universofood, per il ristoranti “gourmet”, cioè i locali stellati e di fascia alta, la cosiddetta “fase due” è particolarmente densa di difficoltà e di insidie, perché non è semplice conciliare le nuove normative sia con il mantenimento di un servizio di un certo livello sia con i costi che inevitabilmente hanno determinate strutture. Non è semplice ma è possibile, diversi locali gourmet hanno già riaperto e altri lo faranno a breve.

Per tenere monitorata la riapertura ristoranti stellati in 35 nazioni del mondo, Michelin ha lanciato un nuovo servizio: una sorta di “barometro” che viene aggiornato settimanalmente (ogni aggiornamento viene fatto il martedì sera) e che presenta tutti i ristoranti stellati che in quel momento risultano aperti al pubblico per almeno tre giorni alla settimana (il barometro mondiale è visibile a questo link, quello per l’Italia a questo link). Ad oggi risultano aperti nel mondo il 33% dei ristoranti stellati, e la stessa percentuale vale per l’Italia.

Gwendal Poullennec, direttore internazionale delle guide Michelin, ha spiegato: “con questo barometro vogliamo prendere il polso della gastronomia globale, al fine di informare e sensibilizzare il nostro ecosistema. Speriamo che queste informazioni possano portare alla luce un settore che si irradia economicamente ben oltre le porte dei ristoranti“.

0 Comments

Lascia un commento

Your email address will not be published. Required fields are marked *

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.