Food

Ristoranti e coronavirus. Un decalogo contro la crisi

ristoranti e coronavirus crisi ristoranti e coronavirus crisi

Ristoranti e coronavirus: in questo momento difficile la società di consulenza Ristoratore Top ha pubblicato un prezioso decalogo, con dieci consigli per gli imprenditori del settore.

 

L’impatto economico del coronavirus sul settore agroalimentare e food & beverage italiano si aggrava, in questa fase di emergenza, di giorno in giorno, e colpisce tutti, dalle aziende agricole alle fiere ai ristoranti. In attesa che la situazione si risolva – il prima possibile – per il meglio, gli imprenditori si interrogano su cosa fare, su come comportarsi e come gestire il tempo in questo frangente così complicato. Ristoratore Top, società di consulenza leader in Italia nel settore, con oltre 3mila clienti e una community con oltre 8mila ristoratori, ha elaborato un decalogo per gli imprenditori della ristorazione, per far capire come affrontare al meglio questa fase di emergenza.

EMERGENZA CORONAVIRUS – IL DECALOGO DI RISTORATORE TOP

1) Ricorrere al delivery

2) Mettersi a disposizione come chef a domicilio, se in regola con le disposizioni delle Asl

3) momenti formativi e di confronto con il personale

4) scrivere o riscrivere le procedure per la cucina e per la sala

5) migliorare il ricettario e il menù

6) vivere l’esperienza da cliente all’interno del proprio locale

7) mettere in moto le idee che in passato sono state parcheggiate in attesa del “momento più adatto per sperimentare”

8) ristrutturare i costi e accordarsi nuovamente con i fornitori

9) dedicarsi al sito, ai social e all’archivio multimediale

10) progettare una campagna di marketing per rimettere in moto la propria attività o per essere pronti quando si tornerà a regime.

0 Comments

Lascia un commento

Your email address will not be published. Required fields are marked *

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.