News

Qubì. Il nuovo software per i ristoranti

qubì software per ristoranti qubì software per ristoranti

Qubì: si chiama così il nuovo software per i ristoranti, un prodotto Made in Italy che consente una riduzione significativa dei costi e dei tempi di lavoro. 

Qubì Software è un prodotto di proprietà della startup Fixer, società di consulenza che opera nel mondo del food & beverage, può contare su un team di venti giovani professionisti ed è stata fondata ed è guidata dallo chef e imprenditore Arcangelo Gioia. Per lo sviluppo del prodotto l’imprenditore si è affidato alla web agency Dotwit, divisione del Gruppo Datasys, storica software house italiana con sede centrale a Milano. Il risultato è un sistema informatico che promette di rivoluzionare in breve tempo il lavoro nei ristoranti.

Il funzionamento di Qubì è molto semplice. Si tratta di un software web-based in cloud per razionalizzare la spesa nei ristoranti, riducendo gli sprechi e ottimizzando i costi. E’ totalmente compatibile con qualsiasi dispositivo (computer, smartphone, tablet), ed è consultabile direttamente online 24 ore su 24, semplicemente inserendo una password e senza bisogno di installare ulteriori programmi o applicazioni. Le funzionalità di Qubì Software sono, in sintesi: una Dispensa virtuale (possibilità di tenere sotto controllo in ogni momento il proprio magazzino, valutando eventuali problematiche da correggere); una Lista della spesa (possibilità di generare liste della spesa per ogni fornitore, conoscendo i costi dei prodotti e le quantità da acquistare); un Comparatore prezzi (possibilità di confrontare i prezzi dei diversi fornitori e di scegliere i prodotti con i prezzi migliori); un Ricettario (possibilità di catalogare, ricercare, modificare e rielaborare menù e ricette di ogni genere); un Calcolatore di foodscost (calcolo automatico dei costi di menù, piatti e bevande e quindi massima flessibilità e dinamicità nel modificare l’offerta); un Sistema di ricerca ed elaborazione dati (possibilità di ricercare immediatamente dati e informazioni di ogni genere e di ricavare statistiche sull’andamento del proprio ristorante).

Quanto si risparmia? Secondo i tecnici di Fixer, la società proprietaria del software, dotandosi di Qubì Software un ristorante può risparmiare fino al 15% nell’acquisto delle materie prime e può ridurre del 5% i costi fissi, del 10% lo spreco di materie prime e del 10% i tempi di lavoro. Tutto questo a fronte di un investimento alla portata di tutti: 60 euro per la versione Basic del software, 95 euro per la versione Basic Standard, 180 euro per la versione Standard e 300 euro per la versione Premium. Per acquistare Qubì Software o per avere maggiori informazioni sul prodotto è possibile scrivere a info@qubisoftware.com, oppure telefonare al numero 3512266614. 

Arcangelo Gioia, in una intervista al Datasys Magazine, ha spiegato in questi termini il progetto Qubì Software:i problemi nel mondo della ristorazione sono sempre gli stessi, e si possono sintetizzare in due punti: la difficoltà nella gestione delle materie prime dal punto di vista dei costi e dell’evoluzione dei costi; la scarsa reattività e dinamicità nell’evoluzione della proposta, dei piatti e dei menù, e cioè un certo conservatorismo di fondo nell’offerta al cliente. (…) È chiaro che finché si rimane legati a metodi artigianali come la carta e penna o il foglio excel non se ne esce. La soluzione – ho pensato a un certo punto – non può che essere un software creato ad hoc per rispondere al meglio a queste esigenze. Ho commissionato la realizzazione del software al Gruppo Datasys Network, e finalmente – dopo un lungo lavoro di sviluppo e un confronto quotidiano tra me e i tecnici – ci siamo. Qubì è esattamente il prodotto che avevo in mente, in grado di consentire una gestione ottimale dei costi delle materie prime e in grado di offrire un quadro anticipato completo quando si decide di procedere con nuovi menù e con nuove proposte. Senza falsa modestia: Qubì è oggi la soluzione migliore sul mercato per i problemi di controllo e di gestione dei costi nel mondo della ristorazione“.

 

Lascia un commento

Your email address will not be published. Required fields are marked *

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.