News

Agroalimentare e ristorazione in Italia. I dati 2019

agroalimentare e ristorazione in italia 2019 agroalimentare e ristorazione in italia 2019

Agroalimentare e ristorazione in Italia: quanti sono i ristoranti e quante le aziende? Quanti sono gli addetti nel settore? E a quanto ammonta il giro d’affari complessivo?

I dati diffusi dalla Camera di Commercio a maggio 2019 (dati relativi all’anno 2018) fotografano la situazione di un settore che – nonostante la crisi – vanta ancora oggi numeri importanti ed è tra i maggiori comparti dell’economia italiana. Agroalimentare e ristorazione in Italia hanno raggiunto nel 2018 un fatturato di 330 miliardi (130 miliardi circa legati alle aziende agricole e all’industria alimentare e 200 miliardi circa legati alle attività di ristorazione). Questo significa che agroalimentare e ristorazione rappresentano quasi il 18% del Pil italiano (che nel 2018 è stato di circa 1858 miliardi di euro). I ristoranti in Italia sono oggi 337mila e danno lavoro complessivamente a oltre 1 milione e 400mila persone. Le aziende del settore agroalimentare (agricoltura e industria alimentare) sono circa un milione, e impiegano in totale oltre due milioni di lavoratori. 

Nell’ambito dei ristoranti le città con il maggior numero di addetti sono Milano (122mila lavoratori), Roma (101mila) e Napoli (50mila). Milano e la Lombardia sono una città e una regione in forte crescita per il numero di ristoranti soprattutto grazie al boom di ristoranti etnici e gestiti da imprenditori stranieri (quasi il 30% delle imprese di ristorazione guidate da titolari non italiani si trova in Lombardia e a Milano il 40% dei ristoranti ha un proprietario straniero). Oggi in Lombardia ci sono circa 51mila ristoranti, pari al 15% rispetto al totale di 337mila ristoranti dell’intera Italia. Per quanto riguarda invece le aziende (società agricole e industrie alimentari), la città italiana che ha il primato è Napoli (30mila imprese), seguita da Foggia (28mila), Roma (28mila), Salerno (25mila) e Cuneo (22mila). Milano in questo caso si attesta su numeri molto distanti (12mila imprese per un totale di circa 150mila addetti).

0 Comments

Lascia un commento

Your email address will not be published. Required fields are marked *

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.