Beverage

Vino. I numeri di export e mercato interno nel primo semestre 2015

Sono stati diffusi i dati relativi al commercio al dettaglio di vino in Italia nei primi sei mesi del 2015 e i dati relativi all’export. Sul mercato interno le vendite crescono dell’1,8% (in quantità), nell’export del 5,2%. Su entrambi i fronti a trainare il settore è il comparto degli spumanti.

IL MERCATO INTERNO

Nei primi sei mesi del 2015 (dati Ismea – elaborazione Inumeridelvino) le vendite di vino in Italia – rispetto allo stesso periodo dell’anno precedente – crescono dell’1,8% in valore e dell’1,2% in quantità (uno 0,6% di crescita è dato dunque dall’aumento dei prezzi). Il trend migliore è di gran lunga quello degli spumanti, le cui vendite aumentano in valore del 9,3% e in quantità del 10,4%. Per i vini fermi (escludendo dunque il contributo dei vini spumanti) l’incremento è complessivamente soltanto dello 0,5% in valore e dello 0,6% in quantità, con una differenza fondamentale all’interno del comparto: mentre sono in crescita i numeri dei vini di qualità a denominazione d’origine, sono in contrazione i numeri dei vini comuni, e il fenomeno può essere spiegato anche ma solo in parte con l’aumento dei prezzi dei vini a denominazione d’origine e con la diminuzione dei prezzi dei vini comuni. Infatti i vini Doc/Docg segnano un +3,4% in valore e un +0,8% in quantità, e i vini Igt aumentano le vendite in valore dell’1,2% e in quantità del 4,5%, mentre i vini comuni scendono del 4,6% in valore ma anche dell’1,7% in quantità.

L’EXPORT

In questo caso le cifre precise (dati Istat – elaborazione Inumeridelvino) sono relative ai primi cinque mesi del 2015, e manca ancora l’elaborazione per il mese di giugno, ma – posto che per il mese di giugno non è stata segnalata nessuna particolare anomalia – ci si può comunque fare un’idea abbastanza chiara sull’andamento delle esportazioni dei vini italiani nella prima metà del 2015. Nel complesso le esportazioni di vino – rispetto allo stesso periodo dell’anno scorso – crescono in valore del 5,2% ma scendono in quantità del 2,4%. Anche in questo caso il traino è dato dal comparto degli spumanti, che crescono nell’export del 23,3% in quantità e del 20% in valore, mentre i vini (esclusi gli spumanti) imbottigliati segnano un +3,9% in quantità e un -0,7% in valore, e crollano le esportazioni di vini sfusi (-10,7% in quantità, -12,6% in valore).

One comment

  1. 1

    Je te conseille aussi les sushi au thon rouge ! Mais il faut bien veiller à la fraicheur du poisson. Le tout trempé dans une sauce shuyu au wazabi \\o/ quel régal.Pour les lyonnais, je conseille le restaurant nommé &l&a;o;anbsp;Goshi&nbspu&rqquo; situé à perrache qui vous permettra de vous gaver de sushi pour pas cher!

Lascia un commento

Your email address will not be published. Required fields are marked *

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.