Beverage

Birra. Classifica 2017 dei Paesi Ue produttori

birra-classifica-2017-paesi-ue-produttori birra-classifica-2017-paesi-ue-produttori

Birra: la classifica 2017 dei Paesi Ue produttori secondo gli ultimi dati Eurostat. Sei Stati membri producono i due terzi di tutta la birra dell’Unione Europea.

I dati Eurostat, diffusi il 4 agosto 2017, sono relativi al 2016, anno in cui sono stati prodotti in Europa 39 miliardi di litri di birra, con una crescita di 400 milioni di litri rispetto al 2015. Sono sei i grandi Paesi produttori, che da soli rappresentano i 2/3 (precisamente il 66%) di tutta la birra dell’Unione Europea:

1) GERMANIA (con una produzione annua di 8,3 miliardi di litri – pari al 21% dell’intera produzione europea, la Germania è il primo Paese Ue produttore di birra; in pratica – tra tutte le birre prodotte in Europa – una birra su cinque è tedesca)

2) REGNO UNITO (con 5,1 miliardi di litri, Regno Unito produce il 13% della birra europea)

3) POLONIA (4 miliardi di litri, pari al 10% dell’intera produzione Ue)

4) SPAGNA (3,7 miliardi di litri, pari al 9%)

5) PAESI BASSI (2,6 miliardi di litri, pari al 7%)

6) BELGIO (2,3 miliardi di litri, pari al 6%)

La Germania – che è nettamente il primo Paese produttore ma che ha anche un grande mercato interno – non è il Paese leader nell’export. Al primo posto nella classifica ci sono i Paesi Bassi, con 1,9 miliardi di litri di birra esportati nel 2016. Seguono la stessa Germania (1,7 miliardi di litri), il Belgio (1,5 miliardi di litri), la Francia (0,7 miliardi di litri), e il Regno Unito (0,6 miliardi di litri). Le principali destinazioni extracomunitarie per le birre europee sono gli Stati Uniti (1,1 miliardi di litri di birra Ue importati nel 2016, pari al 34% sul totale), la Cina (525 milioni di litri, 16%), il Canada (202 milioni di litri, 6%), la Corea del Sud (177 milioni di litri, 4%), la Svizzera (113 milioni di litri, 3%), e Taiwan (101 milioni di litri, 3%). Non raggiungono invece numeri significativi le importazioni di birra extra Ue in Europa (meno di 400 milioni di litri). I Paesi più “vivaci” – dal punto di vista dell’export di birra nei Paesi Ue – sono il Messico (179,5 milioni di litri, ovvero quasi la metà di tutte le importazioni extra-UE di birra nel 2016), la Serbia (46,9 milioni di litri, 13%), gli Stati Uniti (36,5 milioni di litri, 10%), la Bielorussia (20,6 milioni di litri, 6%), la Cina (16,4 milioni di litri, 4%), e la Russia (11,6 milioni di litri, 3%).

E l’Italia? Con una produzione di birra di 1,1 miliardi di litri, il nostro Paese è ancora lontano dai grandi Paesi produttori. Ma sul mercato interno le vendite di birra sono in crescita, e l’Italia è oggi al quarto posto tra i Paesi Ue importatori di birra, dietro soltanto a Regno Unito, Francia e la stessa Germania, e davanti a Spagna, Olanda e Belgio.

Lascia un commento

Your email address will not be published. Required fields are marked *

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>