Food

Gdo. I fatturati dei supermercati in Italia. Chi scende e chi sale

Sono stati diffusi il 10 gennaio 2017 i risultati del nuovo report “I principali gruppi della Gdo” dell’ufficio studi di Mediobanca. Vediamo chi sale e chi scende nella grande distribuzione alimentare.

Il nuovo rapporto di Mediobanca considera i fatturati del periodo 2011 – 2015 degli otto maggiori gruppi della Gdo alimentare: Esselunga, Carrefour, Auchan – Simply, Coop, Eurospin Italia, Lidl Italia, Iper – Unes, Gruppo Pam. Il fatturato delle più importanti insegne della grande distribuzione italiana nel quinquennio 2011 – 2015 cresce complessivamente del 4,5% (con un +1,9% nell’ultimo anno considerato, il 2015).

In anni di crisi vince il low cost e a segnare incrementi da record sono le catene di discount: i fatturati di Lidl Italia crescono tra il 2011 e il 2015 del 43% raggiungendo nel 2015 quota 3 miliardi 695 milioni, e i fatturati di Eurospin Italia nel quinquennio 2011-2015 aumentano del 42,9% toccando nel 2015 la cifra di 4 miliardi 398 milioni. Tra i supermercati l’andamento migliore – comunque molto lontano dalle percentuali di crescita dei discount Lidl ed Eurospin – è quello di Esselunga, che tra il 2011 e il 2015 cresce nei fatturati dell’11,6%, superando i 7 miliardi di fatturato nel 2015 (7 miliardi e 189 milioni). Anche il marchio Iper – Unes cresce e raggiunge un +7% di fatturato (2 miliardi e 516 milioni nel 2015). Il Sistema Coop si rivela invece in sostanziale staticità, con fatturati invariati (+0,1%) tra il 2011 e il 2015 (10 miliardi e 862 milioni – dato 2015), mentre scendono i fatturati del Gruppo Pam (-4,9%, 2 miliardi e 400 milioni nel 2015), scendono drasticamente i fatturati di di Carrefour (-9,3%, 4 miliardi 901 milioni nel 2015), e crollano i fatturati di Auchan – Simply (-19,6%, 4 miliardi e 147 milioni nel 2015).

0 Comments

Lascia un commento

Your email address will not be published. Required fields are marked *

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.