Eventi

“Biofera 2015. La grande festa della cultura Bio di Canzo (Como)”

L’appuntamento è a Canzo – in provincia di Como, da venerdì 11 a domenica 13 settembre, per l’edizione 2015 della Biofera, la grande festa della cultura Bio.

Qui su Universofood riserviamo da anni alla Biofera di Canzo l’attenzione che merita. Fondata nel 1988 dalla Cumpagnia di Nost, gruppo di canzesi che ancora oggi guida l’organizzazione della manifestazione, la Biofera si è affermata negli anni come una delle più importanti fiere del biologico in Italia, con oltre 12.000 visitatori. L’edizione 2015 – la ventottesima – si tiene come da tradizione presso la Villa Meda di Canzo (via Meda 40) nel secondo weekend di settembre, dunque da venerdì 11 a domenica 13. L’apertura nel pomeriggio di venerdì è una novità dell’edizione 2014 e viene confermata anche quest’anno, con  ingresso libero a partire dalle 16.30. Sabato e domenica l’apertura è dalle ore 9.00 alle 19.00, con biglietto al prezzo di 3 euro (gratuito fino ai 13 anni). Per maggior informazioni scrivere a biofera@alice.it, oppure telefonare ai numeri 3664597836 / 3317504316 / 3665953291 / 3397094085.

 

Alla Biofera ci sono espositori in arrivo da tutta Italia con la possibilità di degustare e acquistare una selezione dei migliori cibi e bevande biologici italiani (salumi e carni, pesce di lago, frutta e verdura, pane e pasta, dolci, conserve, vini, oli, sementi…). Ma alla Biofera sono presenti anche molti produttori di oggetti di artigianato ecocompatibile e c’è un ampio spazio dedicato ai libri a cura della Libreria Torriani di Canzo.

 

Punto di forza della Biofera è poi certamente il ricco programma di eventi (qui il programma completo), con la tradizionale conferenza di Piero Mozzi (autore del long seller “La dieta del dottor Mozzi”) sabato alle 14.30 presso il Teatro Pio XI di Asso, con molti spettacoli musicali e di intrattenimento e con numerosi focus e conferenze sullo yoga della risata, lo Shiatsu e la riflessologia facciale, il Reiki e la floriterapia, la numerologia, la musicoterapia, il QiGong e il TaiJiquan, la naturopatia, la silvoterapia, la radioestesia, la biodinamica e il problema dei rifiuti. Una grande festa della “cultura Bio” – dunque – da intendersi nel senso più ampio del termine, con una particolare attenzione ai temi del benessere della persona, dell’ecologia e della sicurezza alimentare, ma anche del mondo contadino e del folklore e delle tradizioni locali.

0 Comments

Lascia un commento

Your email address will not be published. Required fields are marked *

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.