Beverage

Vini italiani più venduti nel 2018. Quali sono?

vini italiani più venduti nel 2018 vini italiani più venduti nel 2018

Vini italiani più venduti nel 2018: quali sono? Tra i vini a denominazione d’origine la leadership – secondo i dati dell’Osservatorio Signorvino di Nomisma – va al Franciacorta.

Parliamo qui – tra i vini italiani più venduti nel 2018 – dei grandi vini Made in Italy, quelli a denominazione d’origine (Doc, Docg, Igt, Igp). Il preferito è il Franciacorta, che nel 2018 ha coperto il 10% delle vendite del settore. Al secondo posto si colloca l’Amarone (9%), vino per appassionati con un prezzo medio a bottiglia di circa 45,5 euro. Al terzo posto troviamo il Prosecco Doc Docg (9%), e al quarto posto il Brunello di Montalcino (4%).

Dove comprano gli italiani i vini a denominazione d’origine, che tipologia preferiscono e quali sono le fasce di prezzo di maggior successo? Le fasce di prezzo più gettonate sono quella dei vini venduti tra i 14,90 e i 19,90 euro a bottiglia (21%), e quella dei vini con un prezzo compreso tra i 9,90 e i 14,90 euro a bottiglia (20%), ovvero le fasce più basse dei vini a denominazione d’origine, per wine lovers attenti anche al portafoglio. I vini più apprezzati – dal punto di vista della tipologia – sono i rossi (41%), seguiti da spumanti e bollicine (25%). I vini a denominazione d’origine vengono acquistati prevalentemente in supermercati ed ipermercati, ma il 35% dei consumatori apprezza anche – come luogo di scelta e di acquisto – l’enoteca (con acquisti in store fisici o online). Chi acquista nelle enoteche ha mediamente un reddito superiore ai 2.500 euro al mese, è informato sul mondo del vino, ha un grande interesse per lo storytelling delle cantine italiane, presta una crescente attenzione al canale e-commerce e si muove anche sul fronte dell’enoturismo.

Lascia un commento

Your email address will not be published. Required fields are marked *

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.