News

Uovo vegano brevettato a Udine

uovo vegano uovo vegano

Uovo vegano: brevettato dall’Università di Udine, ha caratteristiche di aspetto e organolettiche simili a quelle di un uovo sodo di gallina ed è interamente prodotto con ingredienti vegetali.

L’annuncio è arrivato il 14 settembre 2017 in un comunicato stampa dell’Università di Udine: è stato brevettato dall’università il primo “uovo vegano”, messo a punto dopo un anno e mezzo di sperimentazione nei laboratori del Dipartimento di scienze agroalimentari, ambientali e animali da quattro studentesse dell’ateneo friulano – Francesca Zuccolo, Greta Titton, Arianna Roi e Aurora Gobessi. L’uovo vegan ha l’aspetto di un uovo di gallina e ha caratteristiche organolettiche simili, ma è costituito esclusivamente da ingredienti di origine vegetale: farine di diversi legumi, oli vegetali, un gelificante, un sale speciale. Nelle prossime settimane il prodotto sarà presentato alle aziende, e dovrebbe poi essere commercializzato nei negozi alimentari e nei supermercati, rivolgendosi a un target costituito non solo dai vegani ma anche ma anche da persone che soffrono di ipercolesterolemia e di celiachia.

Anche se ha l’aspetto di un uovo sodo e ha caratteristiche organolettiche analoghe, non potrà però – probabilmente – chiamarsi “uovo”. La recente sentenza della Corte di Giustizia dell’Unione Europea che ha vietato di utilizzare per i prodotti vegani diciture come latte, burro, yogurt, panna e formaggio sembra infatti creare un precedente che esclude la possibilità di chiamare uovo un prodotto di origine vegetale. E la Coldiretti è già intervenuta sull’argomento con un comunicato stampa nel quale precisa: “non chiamatelo uovo vegano per non creare confusione e per non ingannare i consumatori sulle reali caratteristiche del nuovo prodotto. Per valorizzare il risultato della ricerca senza cadere nell’equivoco delle fake news occorre rispettare il recente pronunciamento della Corte di Giustizia europea, che ha chiarito che i prodotti vegetariani e vegani non possono essere chiamati con nomi tradizionalmente usati per indicare alimenti di origine animale”.

Lascia un commento

Your email address will not be published. Required fields are marked *

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.