News

Rapporto 2017 “Gli italiani e l’agricoltura”

Rapporto 2017 Rapporto 2017

Sono stati presentati il primo giugno i risultati del Rapporto 2017 “Gli italiani e l’agricoltura”, realizzato da Fondazione UniVerde e IPR Marketing in collaborazione con Coldiretti e Fondazione Campagna Amica.

Il Rapporto “Gli italiani e l’agricoltura”, arrivato alla settima edizione, è un sondaggio con questionario, metodo di intervista Panel Tempo Reale, dati elaborati con software SPSS 18.0, margine di errore + /- 3%, campione costituito da mille cittadini disaggregati per sesso, età e area di residenza. Il Rapporto 2017 è stato presentato il primo giugno a Roma a Palazzo Rospigliosi nell’ambito del convegno “Biodiversità e agricoltura”, alla presenza dei ministri Dario Franceschini e Maurizio Martina.

Cosa pensano gli italiani degli agricoltura? L’opinione media è molto positiva: per il 78% degli italiani gli agricoltori hanno un ruolo importante, perché mantengono in vita un’antica tradizione (25%), fanno manutenzione del territorio evitando frane e allagamenti (21%), coltivano cibo biologico (16%), creano occupazione (16%). E secondo la maggior parte degli italiani (65%, l’anno scorso era il 62%) gli agricoltori – per il lavoro che svolgono – guadagnano troppo poco.

Sono sempre più diffusi (67%) la conoscenza e l’apprezzamento per la nuova agricoltura multifunzionale, che non si limita al tradizionale lavoro agricolo ma offre anche servizi o trasforma prodotti e/o vende direttamente al dettaglio, con soluzioni e idee innovative che vengono premiate ogni anno agli Oscar Green. Le attività della nuova agricoltura più amate dagli italiani sono: farmers market (84%), produzione di energia rinnovabile (83%), fattorie didattiche (82%), agriturismo con ospitalità e pernottamento (81%), attività agro-sportive (77%), agri-ospizi per anziani (68%). E l’86% degli italiani si dice disposto a iscrivere il proprio figlio agli agriasili, nuova formula di ospitalità didattica per i bambini che si sta diffondendo negli ultimi anni.

Crescono inoltre la percezione di una maggior genuinità e qualità dei prodotti agricoli italiani, e il desiderio di un rapporto diretto con gli agricoltori. Per il 64% degli italiani i prodotti agricoli Made in Italy sono più genuini rispetto a quelli provenienti dagli altri Paesi, per il 64% i prodotti freschi sono più sicuri, per il 93% degli italiani è importante che nei menù dei ristoranti ci siano prodotti di stagioni e per il 90% che ci siano prodotti tipici, DOP o a Km 0. Il 90% degli italiani vorrebbe avere un mercato degli agricoltori vicino a casa, e l’83% preferirebbe – se possibile – acquistare frutta e verdura direttamente dagli agricoltori anziché in negozi e supermercati.

Lascia un commento

Your email address will not be published. Required fields are marked *

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.