Food

E-commerce di cibi e bevande in Italia. Vendite cresciute del 30% nel 2016

L’e-commerce B2C di cibi e bevande cresce anche in Italia: nel 2016 l’aumento è del 30%, per un totale di oltre 500 milioni di euro.

I dati – frutto di una ricerca dell’Osservatorio eCommerce B2C promossa dalla School of Management del Politecnico di Milano e da Netcomm – inducono all’ottimismo sul fronte dell’innovazione in Italia. Nel 2016 in Italia l’e-commerce nel settore food è cresciuto complessivamente del 30% rispetto al 2015, per un totale di 575 milioni. All’interno del settore sono tre i segmenti: il Grocery alimentare (prodotti alimentari da supermercato, venduti online dai tradizionali supermercati con consegna al piano), che cresce del 40% rispetto al 2015, raggiungendo i 188 milioni; la ristorazione, che nel 2016 cresce del 29% nelle vendite online, toccando i 90 milioni di euro; l’enogastronomia tradizionale (prodotti gastronomici e bevande), che nel 2016 mette a segno “soltanto” un +17% di crescita restando comunque la spesa alimentare online prevalente (240 milioni). A crescere in maniera significativa sono poi – entrando nel dettaglio – gli acquisti di cibi e bevande online effettuati da smartphone, che nel 2016 raddoppiano rispetto al 2015 e toccano quota 100 milioni, pari circa al 17% del totale degli acquisti online di prodotti del settore food (25% considerando anche gli acquisti via tablet).

Ma i dati dell’Osservatorio eCommerce B2C mostrano anche le molte potenzialità ad oggi inespresse dell’e-commerce di cibi e bevande in Italia, e fanno capire quanta strada ci sia ancora da percorrere per le aziende agroalimentari italiane sul fronte dell’innovazione e della competitività. Sono tre in particolare i dati negativi che fanno riflettere:

1) sul totale del mercato eCommerce B2C italiano (quasi 20 miliardi di euro) il Food&Grocery rappresenta oggi soltanto il 3%, nonostante il trend molto positivo del 2016

2) l’incidenza delle vendite online sul totale delle vendite Retail del settore alimentare è stata nel 2016 pari allo 0,35%, con un trend certamente in crescita ma con numeri obiettivamente ad oggi poco rilevanti 

3) l’Italia è la patria dei grandi vini ed è il primo Paese al mondo per l’export vinicolo (in quantità). Eppure l’e-commerce del comparto Wine stenta a decollare, e rappresenta oggi meno del 10% sul totale dell’e-commerce alimentare in Italia

0 Comments

Lascia un commento

Your email address will not be published. Required fields are marked *

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.