News

Cancellazione dell’Irpef agricola. Gli effetti sull’agricoltura

In arrivo il taglio dell’Irpef sulle imprese agricole: l’ha annunciato il premier Matteo Renzi giovedì 29 settembre, in occasione della “Giornata nazionale dell’extravergine italiano” organizzata dalla Coldiretti a Firenze.

L’anno scorso – con la Legge di Stabilità 2016 – erano erano stati cancellati l’Imu sui terreni agricoli e l’Irap. Ora, con la legge di stabilità 2017, è in arrivo un nuovo sgravio fiscale per il settore agricolo, secondo quanto anticipato da Matteo Renzi il 29 settembre: il taglio dell’Irpef sulle rendite catastali dei terreni agricoli (i coltivatori diretti e i detentori di qualifica di imprenditore agricolo professionale – Iap – non pagheranno l’Irpef). La cancellazione dell’Irpef sui terreni destinasti ad uso agricolo – secondo quanto confermato dal sottosegretario all’Economia Baretta – avverrà a partire dal 2017 e sarà spalmata su tre anni, con un andamento di riduzione progressivo. Complessivamente (tra Imu, Irap e Irpef) i tagli della pressione fiscale sulle imprese agricole voluti dal governo Renzi determinano un risparmio per l’agricoltura italiana di 1,3 miliardi in due anni, di cui 134 milioni solo per il taglio dell’Irpef con la Legge di Stabilità 2017.

Questo l’annuncio del premier Matteo Renzi: “dopo aver cancellato lo scorso anno Irap e Imu agricole, abbiamo previsto un ulteriore elemento nella legge di stabilità: la parte di Irpef agricola sarà cancellata a partire dal 2017: bisogna restituire il giusto valore alla terra e a chi la lavora. Vogliamo far passare il concetto che chi lavora la terra è non solo un imprenditore ma anche un sostenitore della bellezza del paesaggio italiano. Il primo elemento contro il dissesto idrogeologico è tenere per bene i nostri campi. Invece negli ultimi decenni la politica ha fatto credere che l’agricoltura era una cosa di serie B, una roba per sfigati, per chi non sapeva fare altro”. Mentre secondo il Ministro Maurizio Martina “dopo l’abolizione di Imu e Irap, con il taglio dell’Irpef realizziamo la più grande operazione di sgravio fiscale per l’agricoltura mai fatta in Italia. In questi mesi l’agricoltura e l’agroalimentare sono stati messi al centro dell’agenda economica del Paese. Andiamo avanti con decisione per tutelare al meglio il reddito di chi vive di agricoltura”.

One comment

  1. 1

    nel trentino sagnalo la trattoria Acetaia del Balsamico Trentino che sicuramente può competere con le altre , le migliori. fa parte di una azienda agricola che produce vini ,olio evo, formaggi, salumi, agrumi (in trentino), spumante, e alleva vacche grigio-alpine per la carne.

Lascia un commento

Your email address will not be published. Required fields are marked *

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>