Articoli

Agritrust: Bene gli 8 riconoscimenti DOP/IGP

Grazie agli otto riconoscimenti d’origine (quattro DOP e quattro IGP) ottenuti nel primo trimestre del 2010 – rileva Agriturist – l’Italia consolida, con 202 prodotti, il primato nella vetrina europea dell’agroalimentare di qualita’, staccando ulteriormente le piu’ immediate inseguitrici: la Francia e’ a quota 168, la Spagna a 131.

Hanno ottenuto la Denominazione d’Origine Protetta: il Pistacchio di Bronte (Sicilia – Catania), il Provolone del Monaco (Campania – Napoli) e due tipi di olio extravergine di oliva, l’Irpinia – Colline di Ufita (Campania – Avellino) e il Colline Pontine (Lazio – Latina). L’Indicazione Geografica Protetta e’ stata concessa a Pesca di Verona, Mela della Valtellina (Lombardia – Sondrio), Sedano Bianco di Sperlonga (Lazio – Latina) e Ricciarelli di Siena. L’ottimo avvio del 2010. tiene abbondantemente il passo del 2009 nel corso del quale l’Italia ha iscritto nel Registro comunitario 18 prodotti (8 DOP e 10 IGP) e rappresenta una promettente accelerazione rispetto al 2008, quando i prodotti riconosciuti furono soltanto 9 (3 DOP e 6 IGP).

La prospettiva si annuncia favorevole, visto che e’ in attesa di iscrizione una cinquantina di altre specialita’ agroalimentari italiane. “Siamo molto soddisfatti – dichiara il presidente di Agriturist, Vittoria Brancaccio – per come lo straordinario patrimonio dell’agroalimentare italiano stia emergendo, attraverso i riconoscimenti DOP e IGP, che lo rendono meglio visibile agli appassionati di gastronomia di tutto il mondo”.

“Tuttavia – prosegue il presidente di Agriturist – non dobbiamo fermarci al solo riconoscimento comunitario. Troppo spesso, infatti, i produttori sostengono rilevanti costi di certificazione da cui non traggono adeguato ritorno in termini commerciali. Occorre dunque che Consorzi di Tutela e Istituzioni (nazionali e locali) responsabili della promozione turistica, lavorino insieme per realizzare una efficace azione di promozione del prodotto e del territorio da cui trae le proprie preziose caratteristiche, stabilendo anche proficue sinergie con il mondo della ristorazione”.
L’elenco completo dei prodotti riconosciuti, distinti per categoria e per regione, si puo’ consultare nel portale internet di Agriturist

 

 

da Agi.it

Lascia un commento

Your email address will not be published. Required fields are marked *

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.