News

Oscar Green 2012. Le imprese agricole più innovative dell'anno

 

Oscar Green è un evento annuale organizzato da Coldiretti Giovani Impresa che premia le realtà imprenditoriali italiane più innovative del settore agroalimentare. Vediamo chi sono i vincitori dell’edizione 2012 (qui i vincitori dell’edizione 2011).


Categoria Campagna Amica. Vince Cristina Scappaticci dell’Agriturismo Valle Reale di Arpino (in provincia di Frosinone). Motivo del premio: le iniziative di fattoria didattica e in particolare l’idea di abbinare la cena in agriturismo con l’osservazione delle stelle, grazie all’uso di potenti telescopi provenienti dall’osservatorio di Montecatini.

Categoria Esportare il territorio. Vince Marta Lugano della Soc. Agr. Vini Bisson di Chiavari (Genova). Motivo del premio: la creazione di un nuovo spumante, lo “Spumante Abissi”, uno spumante che viene ingabbiato e lasciato invecchiare per 18 mesi sotto le acque del Mar Ligure (a una profondità di 60 metri, in località cala degli Inglesi, nel Parco Marino di Portofino).

Categoria Stile e Cultura d’Impresa. Vince Luigi Adinolfi dell’Azienda Agricola Santa Marina di Oriolo (in provincia di Cosenza). Motivo del premio: la creazione di un nuovo liquore, l’ “Amaro Ulivar”, il primo amaro alle olive, basato su un’antica ricetta della nonna di Adinolfi, e oggi venduto anche negli Stati Uniti, nel Nord Europa e in Asia.

Categoria Ideando. Vince Andrea De Magistris dell’Az. Agr. L’essenza del bambù di Cravanzana (provincia di Cuneo). Motivo del premio: la creazione del “bambù della Langhe”, la prima coltivazione di bambù interamente Made in Italy, con vendita di canne per l’artigianato, di foglie per realizzare cosmetici e di prodotti alimentari ricavati dal bambù (tra cui un tè senza eccitanti e adatto quindi anche per i bambini, dolci, e germogli per la ristorazione).

Categoria In filiera. Vince Teresa Palimieri dell’Az. Agr. Tenuta Vannullo di Capaccio Scalo (provincia di Salerno). Motivo del premio: l’eccellenza unita alla filiera chiusa. Mozzarelle, yogurt, budini, latte di bufala, ma anche borse e oggettistica, vengono realizzati interamente in azienda e venduti direttamente nell’azienda stessa. Le visite guidate in azienda sono circa quindicimila all’anno e gli acquirenti sono oltre mille al giorno.

Categoria Non solo agricoltura. Vince Giulia Lovato dell’Agriturismo e Fattoria Didattica Sociale La Vecchia Fattoria di Bonavicina di San Pietro di Morubio (in provincia di Verona). Motivo del premio: le attività didattiche in fattoria con bambini e anziani e la cura, a contatto con la natura, di persone disabili o affette da gravi patologie.

Categoria Paese Amico. Vince il Comune di Bardolino (in provincia di Verona). Motivo del premio: il bus navetta messo a disposizione dall’amministrazione comunale per raggiungere il Mercato di Campagna Amica.

(Luigi Torriani)

Lascia un commento

Your email address will not be published. Required fields are marked *

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.