News

Biologico. Ancora in crescita i consumi nel 2013

Biologico Italia

Mentre gli Ogm crollano sul mercato europeo, il biologico – nonostante la Crisi – continua a crescere, con un +8,8% nel primo semestre del 2013. Un’ascesa apparentemente inarrestabile che prosegue da un decennio e che ha trasformato il comparto Bio da settore di nicchia a settore di punta dell’agroalimentare italiano.

 

Qui su Universofood abbiamo parlato più volte della crescita del biologico negli ultimi anni, raccontando anche i casi – sempre più numerosi – di truffa e di falso Bio. Tra il 2000 e il 2011 comparto Bio italiano ha praticamente triplicato il fatturato, arrivando a 3 miliardi di euro tra export e mercato interno. Nel 2011 il settore è cresciuto di un ulteriore 9,2% rispetto al 2010, poi ha segnato nel 2012 un +7,3% sul 2011. Ora i dati Ismea – Sinab relativi al primo semestre del 2013 segnalano un +8,8% nelle vendite di alimenti biologici rispetto ai primi sei mesi del 2012, tutto questo mentre – nello stesso primo semestre del 2013 – il settore food nel suo complesso è sceso in Italia del 3,7%. I risultati migliori sono quelli dell’ortofrutta fresca e trasformata (+8%), del lattiero caseario (+4,5%), e dei biscotti, dolciari e snack.

Il fatturato del biologico italiano è ad oggi di 3,1 miliardi di euro, un fatturato che colloca l’Italia al quarto posto nell’ambito Ue (dietro Germania, Francia e Regno Unito) e al sesto posto a livello mondiale. Già nel 2012 l’Italia era leader europea per numero di aziende agricole biologiche, con 49.709 tra produttori, preparatori e distributori, e con una superficie coltivata di 1.167.362 ettari. Nello stesso 2012 il numero delle aziende Bio era salito nel nostro Paese complessivamente del 3% rispetto al 2011 (con un +20,3% degli operatori in Puglia, +12,7% in Lombardia e +10% nel Lazio), e la superficie coltivata era cresciuta del 6,4% (con un +16,2% per l’olivo, +15,5% per gli agrumi, +14,4% per i cereali (+14,4%) e +8,6% per la vite. E i più recenti dati IsmeaSinab di cui abbiamo parlato collocano il 2013 nel solco di un’ulteriore espansione del Bio in Italia. Mentre riscuotono un successo crescente le fiere e le sagre dedicate al settore, come la Biofera.

(Luigi Torriani)

Lascia un commento

Your email address will not be published. Required fields are marked *

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.