News

SalumiAmo. I salumi italiani in Germania

Tra il 6 e il 25 novembre 2012 è andata in scena in tre tappe (Düsseldorf, Amburgo, Berlino) la terza edizione di SalumiAmo Germania, un evento creato dall’Ivsi (Istituto per la valorizzazione salumi italiani) in collaborazione con l’Ice (l’Agenzia per la promozione all’estero e l’internazionalizzazione delle imprese italiane). Obiettivo: promuovere i grandi salumi italiani sul sempre più importante mercato tedesco.

 

Sul fronte dell’export i grandi salumi italiani continuano a crescere da alcuni anni a questa parte (anche se con molti ostacoli e problemi che restano tuttora da risolvere, come mostrano i casi emblematici del Canada e dell’Argentina) . Il 2011 aveva segnato una crescita delle esportazioni di salumi italiani del 6,8% rispetto al già ottimo 2010, toccando il record storico di 1 miliardo e 40 milioni di euro. Record che dovrebbe essere superato nel 2012, dato che nei primi sei mesi dell’anno (in attesa dei dati 2012 definitivi) le esportazioni segnano un incremento del 10,5% in quantità e del 7% in valore(rispetto ai primi sei mesi del 2011), con la Germania che si conferma il primo mercato di destinazione dei salumi italiani. Un successo – quello dei salumi italiani presso il pubblico tedesco – che viene confermato in occasione della terza edizione di SalumiAmo Germania, il grande evento promosso dall’Ivsi. L’Ivsi (Istituto per la valorizzazione salumi italiani) è un Consorzio volontario senza fini di lucro che si è costituito nel 1985 con lo scopo di valorizzare l’immagine dei salumi italiani e di promuoverne lo sviluppo nei diversi mercati. Sul mercato interno italiano l’Istituto ha promosso ricerche di mercato, indagini tecniche, analisi sui prodotti e operazioni di marketing e informazione per far conoscere attraverso i mass media i valori nutrizionali e l’alta qualità dei nostri salumi. Sul fronte estero l’Ivsi ha realizzato programmi di promozione dei salumi italiani non solo in Germania ma anche in Francia, Regno Unito, Svezia, Finlandia, Brasile, Giappone, Russia, Corea del Sud, Canada e Stati Uniti d’America.

 

SalumiAmo Germania è comunque sul fronte estero l’iniziativa più importante dell’Ivsi, con numeri in continua crescita. La prima edizione di SalumiAmo Germania si è svolta nel 2009, la seconda nel 2011, la terza nel novembre 2012, con tre tappe di degustazione di salumi italiani in alcuni tra i migliori ristoranti e locali delle città: Amburgo (dal 6 all’11 novembre), Düsseldorf (dal 13 al 18 novembre), e Berlino (dal 20 al 25 novembre).

 

Questo il commento di Francesco Pizzagalli, il Presidente dell’Istituto Valorizzazione Salumi Italiani (Ivsi): “il consumatore tedesco è molto attento alla qualità dei cibi e, oltre al gusto, cerca un prodotto sano e genuino. I nostri salumi rispondono a queste richieste. Storicamente siamo un settore molto attento alla cultura tradizionale da cui veniamo – come testimoniano i numerosi riconoscimenti Dop e Igp – ma, al tempo stesso, siamo stati in grado di cogliere i margini di miglioramento e le sfide tecnologiche, aumentando le caratteristiche di qualità e sicurezza e adeguandoci alle esigenze degli odierni stili di vita. La diminuzione del sale, dei grassi e la drastica riduzione dei conservanti certificano il valore aggiunto che la nostra realtà produttiva è in grado di dare alla grande tradizione del made in Italy alimentare. I salumi italiani più amati dai tedeschi sono culatelli, coppe e speck, seguiti da prosciutto cotto e pancetta. Ma in occasione di SalumiAmo 2012 abbiamo cercato di promuovere al meglio sul mercato tedesco anche la bresaola della Valtellina Igp,il prosciutto di Modena Dop e il salame Cacciatore Dop.

Soddisfatta anche Ines Aronadio, direttrice di Ice, che ha dichiarato: “la terza edizione di SalumiAmo conferma e supera ulteriormente il successo già raggiunto dall’iniziativa nel 2009 e nel 2011. Vista la grande affluenza di pubblico e stampa non escludiamo di ripetere questa esperienza l’anno prossimo coinvolgendo magari altre città del Paese”.

 

(Luigi Torriani)

Lascia un commento

Your email address will not be published. Required fields are marked *

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.