Articoli

Efsa, negli alimenti europei ci sono meno pesticidi

Meno residui di pesticidi negli alimenti in Europa.

Il 96,5 % dei campioni analizzati rispetta i livelli massimi di residuo (LMR) dei pesticidi legalmente ammessi nei prodotti alimentari nell’UE.

Lo rileva l’Autorita’ europea per la sicurezza alimentare (EFSA) che ha pubblicato la relazione annuale ed offre una panoramica dei residui negli alimenti dell’Unione europea nel 2008, valutando i rischi per i consumatori europei.

Sono stati analizzati oltre 70.000 campioni di quasi 200 diversi tipi di alimenti e si evidenzia che solo il 3,5 % di tutti i campioni analizzati supera i livelli massimi di residuo legalmente ammessi. Nel 2007 questa percentuale era del 4,2.

Residui di pesticidi superiori ai livelli massimi consentiti sono stati individuati con maggior frequenza negli alimenti importati da paesi non appartenenti all’UE (7,6 %) rispetto ai campioni che avevano origine nei paesi dell’UE (2,4 %).

Nel 2008 i campioni privi di residui hanno raggiunto il 62,1 % di quelli controllati, mentre negli anni 2005- 2007 solo una percentuale compresa tra il 52,7 % e il 58,0 % dei campioni non conteneva residui misurabili. Dei 2062 campioni di alimenti per l’infanzia, 76 contenevano tracce di pesticidi, mentre i limiti di legge sono stati superati in appena 4 campioni (0,2 %).

Quanto ai prodotti biologici, gli LMR sono stati superati nello 0,9% dei campioni analizzati.

 

da Agroalimentarenews.com

Lascia un commento

Your email address will not be published. Required fields are marked *

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.