Articoli

Tripadvisor lancia in Italia la piattaforma TheFork

Tripadvisor The Fork versione italiana

Tripadvisor lancia in Italia The Fork, la piattaforma per prenotare i ristoranti on line. Una grande opportunità per gli operatori di settore ma anche un servizio che si pone da subito come monopolista del settore.

 

 

 

The Fork (insieme a lafourchette, il nome della piattaforma in Francia) è il sito di prenotazione online dei ristoranti già leader in Francia, Belgio, Spagna e Svizzera, con 6 milioni di utenti al mese, 3 milioni di download dell’applicazione e enormi margini di crescita. Acquistata da Tripadvisor, TheFork sbarca ora anche in Italia. Nell’occasione Tripadvisor ha acquistato i due più importanti siti concorrenti – RestOpolis e MyTable – ponendosi quindi fin da subito come sostanziale monopolista del settore. Agli ovvi vantaggi in termini di visibilità per i ristoranti, si sommano quindi i problemi e gli svantaggi legati all’eccessiva concentrazione di potere e alla posizione dominante sul mercato del sito. Si ripropone dunque la stessa situazione che più in generale riguarda Tripadvisor: da una parte le enormi potenzialità in termini di bacino d’utenza e di web reputation, dall’altra il fenomeno delle false recensioni e tutti i problemi legati alla mancanza di concorrenza (un tema – questo – che abbiamo già approfondito più volte qui su Universofood, in particolare qui, qui, qui, qui, qui, qui, qui, qui e qui).

 

Il sito The Fork funziona – in sintesi – in questo modo: chi cerca un ristorante può scegliere il locale in base alla zona, alla disponibilità, agli orari, al tipo di cucina, alle recensioni degli utenti e alle eventuali promozioni e offerte speciali (con sconti fino al 50%, applicati automaticamente alla cassa dopo la prenotazione on line senza bisogno di presentare un cuopon). Per esempio è possibile cercare un ristorante a Milano per due persone per questa sera alle ore 21.00, con piatti vegetariani e atmosfera romantica, o un ristorante a Roma per domani sera alle 20.30 per cena d’affari con cucina tipica romana e sconto del 20%, o un ristorante a Torino per cena giapponese con amici sabato sera alle 22.00, e simili, verificando ad ogni momento in tempo reale la disponibilità dei tavoli, le offerte speciali e le recensioni degli utenti. È possibile collegarsi alla piattaforma anche direttamente dal sito Tripadvisor o attraverso l’applicazione TheFork per Apple e Android.

 

Per il momento gli operatori di settore commentano positivamente l’arrivo di The Fork in Italia. Secondo Lino Enrico Stoppani, vice presidente Confcommercio Milano e presidente Fipe Confcommercio, “la piattaforma è senz’altro valida perché offre una modalità operativa utile: sia ai ristoratori, che hanno un riferimento certo della prenotazione, sia ai consumatori. Questa nuova piattaforma è un’espressione di quella che dovrebbe essere una corretta collaborazione tra i grandi gestori di questi strumenti e tutti gli stakeholder, a cominciare dai ristoratori”. E secondo Sonia Re, direttore generale Apci – Associazione professionale cuochi italiani, “Se il digitale è il futuro ogni ristorante dovrebbe avere un sito efficace e ben posizionato nei motori di ricerca, un’app mobile e un sistema di prenotazione online. Tutto ciò è spesso al di fuori delle competenze dei cuochi e ristoratori, nonché economicamente complicato. La soluzione è questa piattaforma, perché permette di gestire le prenotazioni, di sfruttare il passaparola digitale, di offrire un servizio oggi imprescindibile ai potenziali clienti. Per questo abbiamo abbracciato la piattaforma, certi che farne parte permetterà di sensibilizzare e formare gli operatori del settore all’impiego di nuovi strumenti di marketing e prenotazione, tutelando e qualificando, nel contempo, il loro lavoro”.

 

 

 

Almir Ambeskovic, country manager di TheFork Italia, ha dichiarato: “l’Italia è leader nel settore della ristorazione in Europa sia in termini qualitativi sia in termini quantitativi: è impossibile trovare altrove una varietà gastronomica paragonabile alla nostra. Il nostro obiettivo è aiutare gli italiani a cercare e trovare esperienze culinarie eccezionali, comunicando al meglio il nostro immenso patrimonio gastronomico attraverso la rete, principale canale utilizzato oggi dai consumatori per informarsi e prenotare. E Bertrand Jelensperger, ad di TheFork, ha spiegato: “a Parigi, Madrid, Barcellona, Ginevra e molte altre città TheFork è diventata l’applicazione preferita da chi va al ristorante. Siamo entusiasti del lancio in Italia, uno dei principali Paesi a livello gastronomico. Questa è una tappa fondamentale del nostro sviluppo. E da oggi ci impegneremo per diventare l’applicazione di riferimento per gli amanti della buona cucina e i proprietari di ristoranti italiani”.

 

(Luigi Torriani)

 

Lascia un commento

Your email address will not be published. Required fields are marked *

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.