Articoli

TripBarometer 2014. Trend e tendenze nel turismo

TripBarometer 2014

È stato pubblicato il report TripBarometer 2014, il grande sondaggio di Tripadvisor sui trend e le tendenze più recenti nel settore del turismo, dei viaggi, hotel e ristoranti. Vediamo quali sono i punti più importanti di TripBarometer 2014.

 

 

 

Qui su Universofood abbiamo parlato molte volte del fenomeno delle false recensioni su Tripadvisor e dell’inattendibilità di fondo del sito nelle valutazioni degli alberghi e dei ristoranti (per approfondimenti vedi qui, qui, qui, qui e qui). Ma Tripadvisor, con 150 milioni di recensioni e oltre due miliardi di visitatori annui, è un ottimo punto di partenza per capire – attraverso l’analisi dei dati relativi alle ricerche sul sito – dove di fatto si orientano gli interessi delle persone in fatto di viaggi e vacanze, come abbiamo visto di recente con il report sulle città più apprezzate Travelers’ Choice Destinations Awards.

 

L’analisi biennale TripBarometer, che arriva alla terza edizione con gli ultimi risultati diffusi ad aprile 2014, è uno studio sui trend nel settore viaggi e turismo basato su un campione di 61.000 viaggiatori e albergatori, di cui 6.465 italiani. Gli aspetti più interessanti di TripBarometer 2014 sono i seguenti: le destinazioni più desiderate nel mondo per una vacanza sono l’Italia e l’Australia, mete da sogno per il 32% dei viaggiatori (seguono, nell’ordine: Stati Uniti, Francia, Nuova Zelanda, Regno Unito, Caraibi, Grecia, Giappone, Spagna, Svizzera, Germania, Brasile); il movente determinante nella scelta del viaggio è “fare esperienza dell’autentica cultura della destinazione”, seguito da visitare monumenti storici e musei, sfruttare un’offerta speciale particolarmente conveniente, godersi una vacanza di relax al sole e al caldo, e accontentare la famiglia; il 65% dei viaggiatori pianifica la vacanza e individua l’alloggio con largo anticipo scegliendo la destinazione oltre un mese prima della partenza, il 31% sceglie la destinazione nelle quattro settimane prima della partenza (il 15% 3-3 settimane prima, il 10% 1-2 settimane prima, il 6% la settimana prima di partire), mentre soltanto il 4% dei viaggiatori cerca l’alloggio quando è già arrivato a destinazione (il che significa che per gli albergatori è fondamentale un’azione di marketing con ampio anticipo); la più importante fonte di ispirazione nella scelta delle vacanze è il sito Tripadvisor (sito che comunque – lo facciamo notare – conduce il sondaggio di cui stiamo parlando…), che ispira le scelte del 74% dei viaggiatori, seguito dal passaparola (55%), dai altri siti internet su viaggi e vacanze (53%) e dai libri e dalle guide di viaggio cartacee (che restano molto importanti, essendo una fonte di ispirazione per il 45% dei viaggiatori), mentre il 26% di chi viaggia viene ispirato nella scelta della destinazione dai post degli amici sui social network, e il 15% si rivolge alle agenzie i viaggio e ai tour operator; nella scelta dell’alloggio il fattore più importante è il prezzo, seguito dalle recensioni online (così è di fatto, anche se le recensioni online – come abbiamo già detto – sono decisamente inattendibili…), e dalla presenza nell’albergo di una connessione wi-fi gratuita e della colazione gratuita; il 66% dei viaggiatori prenota direttamente online da computer fisso e il 4% da Mobile app (smartphone, tablet), mentre il 24% di chi viaggia prenota le proprie vacanze offline (telefonicamente, tramite agenzia viaggi o direttamente all’arrivo); soltanto il 28% dei viaggiatori prenota l’alloggio senza intermediazioni (il 18% sul sito internet dell’hotel, il 10% telefonando in albergo), mentre tutti gli altri prenotano attraverso un mediatore (per alcuni un’agenzia viaggi ma – come si è detto – prevalentemente un sito internet di viaggi e vacanze, come appunto Tripadvisor); complessivamente i viaggiatori nel 2014 pianificano di spendere di più in viaggi e vacanze rispetto al 2013, con la crescita (relativa) più significativa nella spesa per i viaggiatori di Sudafrica, Argentina, India, Indonesia e Malaysia, mentre i fanalini di coda (coloro che tagliano nella spesa per viaggi e vacanze) sono i viaggiatori di Giappone, Italia,Grecia, Portogallo e Francia.

 

(Luigi Torriani)

 

One comment

  1. 1

Lascia un commento

Your email address will not be published. Required fields are marked *

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.