Articoli

Impronta digitale dei vini per certificare tipicità, autenticità e tracciabilità

Tecnologia a favore della classicità: il vino presto avrà una sua impronta digitale? Per il Politecnico di Bari non sembra una realtà troppo lontana.

Il Politecnico di Bari, partner qualificato di Confcooperative Puglia nell’ambito di diverse iniziative di ricerca, in collaborazione con Innovative Solutions S.r.l. società interna di riferimento, e il Gruppo Bruker, sono attualmente impegnati nella definizione dell’impronta digitale dei vini al fine di sviluppare metodi per certificare la loro qualità, tipicità, autenticità e tracciabilità.

Con lo stesso metodo, inoltre, si vogliono fornire, agli operatori del settore enologico, servizi che consentano di migliorare le performance aziendali non solo in termini di ottimizzazione del prodotto ma anche del processo produttivo.

 

da Beverfood.com

Lascia un commento

Your email address will not be published. Required fields are marked *

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.